Una borsa di studio intitolata a Rossana per gli studenti del Liceo Le Filandiere di San Vito al Tagliamento

04/12/2021
Una borsa di studio intitolata a Rossana per gli studenti del Liceo Le Filandiere di San Vito al Tagliamento

Cordovado, 4 dicembre 2021

Una borsa di studio per proseguire con forza a divulgare, sensibilizzare e sottolinearne l’importanza della ricerca scientifica, è questa la nuova iniziativa proposta dalla Associazione “Il dono di Rossana”: finanziare una borsa di studio intitolata a Rossana, per gli studenti che oggi frequentano il Liceo che l’ha vista sui banchi fino alla maturità, nel 2010.

Il Liceo Le Filandiere di San Vito al Tagliamento ha quindi istituito un bando dal titolo “Ho un’idea per la testa: come le scienze possono rendere migliore la vita”. Gli studenti per concorrere alla borsa di studio dovranno produrre un testo che illustri un progetto, un’idea concreta o un desiderio di approfondire gli studi in campo scientifico rispondendo alla domanda: Come le scienze possono migliorare la vita? I testi prodotti saranno valutati da una apposita commissione che li sceglierà in base a diversi criteri, tra cui la creatività e la realizzabilità della proposta attraverso la prosecuzione degli studi in area scientifica.

“Rossana dopo il liceo proseguì il suo percorso con la Laurea Triennale in Statistica” sottolinea Mario Milazzo, Presidente dell’Associazione, “con la tesi di Laurea Magistrale in Economia approfondì le applicazioni dei big data in particolare in campo biostatistico” prosegue, “per questo, per raccogliere la sua eredità abbiamo pensato di collaborare con il Liceo di San Vito per stimolare gli studenti a scegliere di proseguire gli studi anche in campo scientifico”, conclude. La premiazione della vincitrice/vincitore avverrà durante la Giornata della Scienza il 18 dicembre presso l’Auditorium del Liceo Le Filandiere di San Vito al Tagliamento.

Un’iniziativa molto importante della associazione “Il dono di Rossana”, un’iniziativa che promuove lo studio e la ricerca scientifica per oggi ma soprattutto per domani, per i ricercatori e le ricercatrici del futuro, come voleva Rossana.