Musica, emozioni e speranza, cronaca di un fine settimana intenso

21/12/2019
Musica, emozioni e speranza, cronaca di un fine settimana intenso

21 dicembre 2019

Sono trascorsi alcuni giorni ed eccoci a raccontare quanto è stato emozionante ed impegnativo lo scorso fine settimana per la nostra Associazione.

Sabato 14 dicembre una serata bellissima e tutto esaurito all’Auditorium Burovich di Sesto al Reghena con l’evento “Note di Speranza”, per concludere un 2019 ricco di iniziative e soddisfazioni.

Una serata ricca di emozioni e riflessioni, ben condotta dal presentatore e socio Tarcisio. In apertura gli spettatori sono stati accolti dalla proiezione di un breve video-racconto delle attività dell’Associazione, realizzato dal nostro socio Luigi, per essere poi coinvolti dalla musica degli Half Past Ten e dalle letture dell’attrice Marta
Capponi che ha avviato lo spettacolo raccontando di noi, di Rossana e dei nostri “perché”, con trasporto e commozione nel totale silenzio dei numerosi presenti.

Il pubblico ha risposto con entusiasmo alle diverse proposte musicali e alla letture interpretate da Marta, “Orme sulla sabbia” – di un anonimo poeta brasiliano – e “Ti auguro tempo” – della poetessa tedesca Elli Michler – accompagnata al piano da Mario, papà di Rossana. Il finale è stato coinvolgente, con diversi bis richiesti ai musicisti e applausi a scena aperta.

Non ci resta che ringraziare tutte le persone presenti, gli amici che ci seguono e sostengono fin dall’inizio, i nuovi sostenitori, chi ci ha aiutato durante la serata e i nostri volontari che hanno preparato l’evento per mesi, curandone tutti i dettagli.

Grazie, grazie e ancora grazie per la generosità !

Ma non poteva finire qui

La mattina dopo, domenica 15 dicembre, alcuni nostri volontari si sono recati a San Vito al Tagliamento per il Mercatino di Natale, allestendo una bancarella con i manufatti realizzati a mano dai volontari e sostenitori dell’Associazione.

Grazie alla bella giornata, all’accogliente allestimento della piazza e all’iniziative messe in campo dalla locale Pro Loco, diverse persone si sono avvicinate alla nostra postazione e i nostri volontari hanno avuto il modo e l’occasione non solo di proporre i manufatti disponibili ma anche e soprattutto di presentare l’Associazione e i suoi scopi riscuotendo interesse e partecipazione.

E’ stato un fine settimana impegnativo ma anche emozionante ed entusiasmante e perfetto per alimentare la nostra determinazione a proseguire nel sostegno alla ricerca scientifica, con la speranza di trovare un giorno una cura per i tumori cerebrali. Rossana era con noi.